• bizeta mauro mirco
  • Home
  • Ristrutturazione finanziaria

Ristrutturazione finanziaria

Pianificazione del processo di ristrutturazione finanziaria

A cosa serve la ristrutturazione finanziaria?

La ristrutturazione finanziaria permette di individuare le esigenze finanziarie a breve, medio e lungo termine, programmare, monitorare e gestire per assicurarsi costantemente le risorse necessarie.

Business plan

Il piano industriale (business plan) si pone il fine di individuare in anticipo gli obiettivi aziendali e le strategie da mettere in atto per il conseguimento degli stessi. Tale piano, fra le altre cose, deve essere sostenuto da un’adeguata pianificazione finanziaria, dove per adeguata si deve intendere, oltre che coerente con il piano, anche sostenibile da parte dei finanziatori che vedono, nella capacità dell’impresa di produrre flussi di cassa positivi, la condizione necessaria per la restituzione del denaro prestato.

Pianificazione della gestione finanziaria

Pianificare la gestione finanziaria significa verificare anticipatamente le necessità dell’impresa in relazione al piano industriale programmato, individuare le formule migliori di approvvigionamento e monitorare costantemente il grado di equilibrio finanziario (solvibilità) e monetario (liquidità), al fine di mantenere la giusta copertura di impieghi ed investimenti e la necessaria liquidità di cassa.

Livelli di programmazione

La gestione finanziaria deve essere considerata sotto l’aspetto strategico di “medio/lungo termine” e sotto l’aspetto tattico operativo di “breve termine”.

  • Medio Lungo Termine

    Si tratta di una pianificazione finanziaria pluriennale, dai tre ai cinque anni e oltre, con periodicità di analisi annuale.
    Permette di quantificare l’ammontare dei fabbisogni necessari allo sviluppo del piano industriale, di pianificare adeguate coperture finanziarie e individuare le più opportune modalità di approvvigionamento.

    Obiettivi in sintesi:

    • verificare le esigenze finanziarie dell’impresa;
    • pianificare l’approvvigionamento delle risorse e definire la struttura del capitale di credito;
    • ottimizzare l’utilizzo delle risorse finanziarie;
    • definire le politiche di controllo;
    • analizzare la redditività di iniziative d’investimento a supporto delle decisioni dell’imprenditore.

  • Breve Termine/Tesoreria

    Si tratta di una pianificazione finanziaria a breve e brevissimo termine, dai cinque giorni al massimo di un anno.
    Permette di gestire i flussi, di monitorare e gestire i rischi finanziari, di anticipare i fabbisogni e ottimizzare le decisioni, controllando costantemente gli scadenziari attivi e passivi ed il loro equilibrio.
    Consente di minimizzare i costi per oneri finanziari e, attraverso la pianificazione ed il controllo dei flussi di cassa contribuisce ad attivare nuove decisioni di finanza strategica. La tesoreria è lo strumento per l’ottimale gestione delle banche e degli investimenti.

    Obiettivi in sintesi:

    • pianificare i flussi di cassa e monitorare il rischio di liquidità, al fine di assicurare la copertura finanziaria necessaria in ogni circostanza;
    • monitorare e gestire i rapporti con le banche e ottimizzare l’utilizzo degli affidamenti bancari;
    • controllare tassi e commissioni applicate, rimodulando eventualmente le linee di credito, al fine di minimizzare i costi per oneri finanziari;
    • definire tempi e modalità di incasso e pagamento.

Partners

Logo Carbroker Srl
Logo Stefanelli
Logo Confidi.net
Logo E. Bernarndini